Don Bosco Nuovo SalarioSei punti e sette gol in due partite per l’Atletico Cerreto di mister Salvati. Arrivano finalmente le tanto attese vittorie, che i biancoblù hanno inseguito per troppo tempo. Guidati da uno strepitoso Christian Roscio, autore di 4 gol in due partite (e una traversa) i cerretani hanno battuto prima l’Hermes per 4-2 e poi il Don Bosco Nuovo Salario a domicilio 1-3.

La partita della scorsa settimana contro l’Hermes si decide tutta nel secondo tempo. Dopo aver colpito due legni con Nemesi e Laudoni (ma anche un salvataggio sulla linea di Facchini e una traversa ospite), i biancoblù si sbloccano all’entrata di Raffaelli che prima segna di testa, poi con un tiro da fuori e infine su punizione, bissando Ciciliano. Chiude le marcature un Vittorio Olini particolarmente ispirato. Sul 4-0 i nostri si rilassano e gli ospiti prendono coraggio, riducendo per due volte lo svantaggio. Risultato finale 4-2.

Più complicata la trasferta di Don Bosco. Si parte con un 4-4-1-1. Linea difensiva Gigi Zuccari, Abbatelli, Santarelli e Samba; con Olini e Mannarina in cabina di regia e Simone Salvati e Laudoni sulle fasce. Davanti Raffaelli in appoggio a Nemesi.

La squadra parte forte e la palla gira a mille, con Laudoni veramente imprendibile. Al 10′ minuto però Marco Zuccari si avventura in un’uscita molto decisa e l’arbitro concede un calcio di rigore quanto meno dubbio ai padroni di casa. 1-0. Invece di abbattersi la squadra però continua a macinare gioco e verso il 30′ arriva il pareggio. Punizione sul secondo palo di Raffaelli, il portiere è incerto e respinge sulla traversa. Simone Salvati firma un gol fotocopia a quello dell’andata ed è 1-1. Passano pochi minuti e Raffaelli dimostra di avere il piede caldo, siglando il sorpasso ancora su punizione. Si va al riposo con il risultato ribaltato.

Il secondo tempo parte sulla falsa riga del primo, con l’Atletico Cerreto che manovra e il Don Bosco che prova a ripartire, sfruttando la velocità degli attaccanti. Proprio la coppia offensiva di casa però semplifica di molto la partita ai biancoblù rimediando, nel giro di dieci minuti, due rossi che mettono la partita in 9 contro 11. L’incontro si chiude all’87 quando su un angolo calciato basso e teso da Olini, Galleri firma il 3-1 con un tiro al volo. C’è solo tempo per qualche scintilla e tutti sotto la doccia a festeggiare.

Zuccari; Zuccari, Abbatelli, Santarelli, Salvati (Facchini); Salvati (Galleri), Olini, Mannarina (D’Ignazi), Laudoni (Ilari D.); Raffaelli, Nemesi (Ilari A.)

Annunci